News

Studio Legale Mazza > News (Page 18)

Fallimento, Azione revocatoria, Prova della scientia decoctionis, Corte di Cassazione, VI Sez. civ., Ordinanza n. 4794 del 01/03/2018

La prova della scientia decoctionis della accipiens è ricavabile: a) dalle modalità non più regolari dei pagamenti, riferiti a importi non corrispondenti alle fatture, peraltro scadute, e dal divieto di accettazione di pagamenti postdatati da parte degli autisti della società creditrice; b) dall'esistenza di un eccesso di indebitamento verso i fornitori, già prima della riunione dei creditori, e dall'utilizzo di assegni in bianco, incassati oltre un mese dopo la loro spedizione; c) dalla continuità dei rapporti tra le parti, essendo una fornitrice abituale della fallita ed essendo operative nello stesso ambito territoriale. Richiamata (Cass. Sez. U, Sentenza n. 8053 del 2014), considerato che i...

Leggi di più

Imprese a forte consumo di gas naturale, Definizioni, Decreto ministeriale 2 marzo 2018 Mise

Il decreto ministeriale del 2 marzo 2018 definisce, in conformità agli orientamenti comunitari in materia di aiuti di stato, le imprese a forte consumo di gas naturale che potranno accedere ad un regime di agevolazioni da adottare con successivo decreto ai sensi dell’articolo 21, commi 1 e 2 della Legge europea 2017. Decreto in vigore Fonte Ministero dello Sviluppo economico...

Leggi di più

Contratti della Pubblica amministrazione, Esclusione dalla gara, Cause di esclusione ex lett. c) del comma 5 dell’art. 80 del codice dei contratti pubblici, Elenco esemplificativo e non tassativo, Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta, sentenza n. 1299 del 02/03/2018

L’elencazione contenuta nell’art. 80, comma 5, lett. c), d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 (rimasto invariato dopo l’entrata in vigore del d.lgs. n. 56 del 19 aprile 2017) – nella parte in cui fa rientrare tra i “gravi illeciti professionali”, dei quali la stazione appaltante deve dimostrare “con mezzi adeguati” che l’operatore economico si sia reso colpevole, anche “le significative carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto o di concessione che ne hanno causato la risoluzione anticipata, non contestata in giudizio, ovvero confermata all’esito di un giudizio, ovvero hanno dato luogo ad una condanna al risarcimento del danno o...

Leggi di più

Ambiente, D.m. del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare del 25 ottobre 2016,Tar Lazio, Sezione Seconda Bis, sentenza n. 2167/2018 del 27 febbraio 2018

Articolo 63 del codice dell’ambiente, Autorità di bacino distrettuale D.m. del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare del 25 ottobre 2016, pubblicato in g.u.r.i. n. 27 del 02.02.2017, recante "disciplina dell'attribuzione e del trasferimento alle autorità di bacino distrettuali del personale e delle risorse strumentali, ivi comprese le sedi, e finanziarie delle autorità di bacino di cui alla legge 18 maggio 1989, n. 183”. Il sistema organizzativo introdotto dalla legge numero 183 del 1989, articolato su una duplice configurazione di strutture, autorità nazionali per i bacini nazionali e autorità regionali per i restanti bacini interregionali e regionali, è...

Leggi di più

Imprese, Borsa, Finanziario, Mercati azionari,Investimenti sostenibili, Prodotti finanziari verdi

Arriva il piano d'azione Ue per la finanza sostenibile La Commissione Europea presenta la propria strategia La Commissione Europea ha presentato il proprio piano d’azione per la finanza sostenibile con l’obiettivo di dirigere il mercato dei capitali UE verso uno sviluppo compatibile con il contrasto al cambiamento climatico e un armonico sviluppo dell’economia e della società. Si tratta di un programma che raccoglie le indicazioni del rapporto del Gruppo di esperti sulla finanza sostenibile in Europa (HLEG-High-Level Expert Group on Sustainable Finance). “La transizione verso un'economia più verde e sostenibile - ha sottolineato il vicepresidente della Commissione UE Frans Timmermans - è benefica per la creazione di posti di lavoro, per le...

Leggi di più

Ambiente, Protezione Ambientale, Sviluppo sostenibile, CIEPEC 2018, Collaborazione Italia – Cina

Nell’ambito della Collaborazione Italia-Cina per la protezione ambientale, il Ministero dell’Ambiente e delle Tutela del Territorio e del Mare promuove la partecipazione delle imprese italiane alla China International Environmental Protection Exhibition & Conference – CIEPEC 2018 attraverso l’offerta di uno stand per le imprese italiane, il supporto all’organizzazione di incontri B2B. L’Evento si terrà a Pechino dal 7 al 9 giugno 2018. Roma, 9 marzo 2018 Fonte Ministero dell'Ambiente...

Leggi di più

Aggiornate le soglie di fatturato per la notifica preventiva delle operazioni di concentrazione, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato che, a decorrere da oggi, 12 marzo 2018, le soglie di fatturato oltre le quali diviene obbligatoria la comunicazione preventiva delle operazioni di concentrazione sono pari a 495 milioni di euro per il fatturato totale realizzato a livello nazionale dall’insieme delle imprese interessate all’operazione e a 30 milioni di euro per il fatturato totale realizzato individualmente a livello nazionale da almeno due delle imprese interessate. L’incremento del valore delle soglie corrisponde, come previsto dall’art. 16 della legge n. 287/90, all’aumento dell’indice del deflatore dei prezzi del prodotto interno lordo, pari, come risulta...

Leggi di più

Imprese, Valori, Dimensione Europea, Valore degli affari e valori delle imprese europee, BusinessEurope Day 2018

"Abbiamo un ruolo chiave da svolgere per garantire che il nostro modello di economia sociale di mercato continui a prosperare. Questo è il motivo per cui abbiamo scelto di focalizzare la BusinessEurope Day 2018 sul valore degli affari", ha affermato la presidente Emma Marcegaglia in occasione dell'apertura della giornata BUSINESSEUROPE del 1 ° marzo 2018 a Bruxelles. La quarta edizione dell'evento è coincisa con il 60 ° anniversario di BusinessEurope. Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo, Jyrki Katainen, vicepresidente della Commissione europea, e Michel Barnier, capo negoziatore della task force per la preparazione e la condotta dei negoziati con il Regno Unito ai...

Leggi di più

Imprese, Innovazione, Acciaio, Ambiente, L’industria siderurgica europea: principali percorsi verso l’industria intelligente e a basse emissioni di carbonio del futuro, Giornate dell’industria dell’UE e workshop Eurofer – Estep

Industria intelligente Industria siderurgica europea già leader mondiale nelle prestazioni ambientali e climatiche Si sono tenute il 22-23 febbraio 2018 presso la sede della Commissione europea Covent Garden e l'Hotel Crowne Plaza a Bruxelles Le giornate dell'industria dell'UE hanno aggiornato le parti interessate sull'approccio strategico della Commissione in materia di politica industriale e azioni per sviluppare ulteriormente la competitività industriale in Europa. Sono servite anche come forum in cui le parti interessate che contribuiscono alla competitività industriale europea hanno potuto mostrare le loro attività, imparare l'una dall'altra, discutere di questioni trasversali e sviluppare visioni congiunte per il futuro. Le parti interessate provenivano da plurimi settori...

Leggi di più

Proprietà Industriale, Marchi, Domanda di Registrazione, Diritti Anteriori, Somiglianza, Rischio di confusione, Attenzione media consumatore, Livello normale, Esclusione, sentenza della Commissione dei ricorsi contro i provvedimenti dell’ Ufficio Italiano Brevetti e Marchi n. 50/16 del 04 luglio – 18 agosto 2016

Art. 12, comma 1, lett. D, CPI, Codice della proprietà industriale, (decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30) Registrazione come marchio d'impresa Non sono nuovi, ai sensi dell'articolo 7, i segni che alla data del deposito della domanda Richiamate Cass. 7488/2004 e 12860/2005 Linee essenziali della sentenza Opposizione contro domanda di marchio depositata presso l'UIBM - diritti anteriori, marchi comunitari - Uibm rigetto opposizione, avverso il provvedimento, presentato ricorso alla Commissione dei ricorsi - esame, l'uno figurativo, l'altro complesso, composta da una parte figurativa e da una parte denominativa, somiglianza dei marchi molto relativa, conclusione che i marchi in conflitto presentano vaga somiglianza visiva, richiamate regole di esame affermate da Cass. 7488/2004 e 12860/2005, esame parcellizato per ciascuno di essi la cui forza...

Leggi di più