News

Studio Legale Mazza > News (Page 27)

Finanziario, Ftse Italia Brands, Nuovo indice in Borsa italiana, € 110 miliardi di capitalizzazione di mercato, non solo le tipiche caratteristiche di investibilità (capitalizzazione, flottante, liquidità) ma soprattutto asset intangibili come percezione del brand e posizionamento distintivo rispetto ai competitor

Ftse Italia Brands, il made in Italy fa squadra a Piazza Affari. Nasce un nuovo indice in Borsa italiana che include le 22 società quotate comprese nella vetrina Italian Listed Brands, e già incluse nel Ftse Italia All-Share. A caratterizzare e accomunare i titoli scelti da analisti industriali e finanziari, sia italiani sia internazionali, non ci sono solo le tipiche caratteristiche di investibilità (capitalizzazione, flottante, liquidità) ma soprattutto gli asset intangibili come percezione del brand e posizionamento distintivo rispetto ai competitor. Due i settori di maggior peso nel nuovo indice, quello dell’automotive e dei personal goods (esclusi nella moda Aeffe, Italia Independent, Stefanel e Caleffi). Ftse Italia Brands, il made in Italy fa squadra a Piazza...

Leggi di più

Industria, Ricerca e Innovazione, Startup italiana, commessa record da 75 milioni dagli Usa e accordi in itinere con altri Paesi, la ferrovia sostenibile che produce energia, “la volontà di fare impresa”

Si è inventato Greenrail, una traversa ferroviaria fatta di pneumatici e plastica riciclata, che riduce spese di manutenzione, rumori e vibrazioni. E che in più genera energia elettrica pulita al passaggio dei treni. Lui è Giovanni De Lisi, 29enne di Palermo: «Dopo essermi iscritto alla facoltà di Giurisprudenza, ho capito che non volevo fare l’avvocato, ma l’imprenditore. Mio padre ha un’impresa di costruzioni ferroviarie e gli ho chiesto di lavorare alle sue dipendenze. Lui, invece di darmi una scrivania, mi  ha spedito in cantiere. Ho cominciato dal basso a fare l’operaio: mi occupavo della manutenzione e montaggio delle traversine» racconta a...

Leggi di più

Ambiente, Inquinamento ambientale, Sequestro preventivo penale, Corte di Cassazione, Terza Sezione Penale, Sentenza n. 52436 del 16/11/2017

In tema di inquinamento ambientale, per integrare il “fumus” del reato di danno di cui all’art. 452-bis cod. pen. ai fini dell’emissione di un provvedimento di sequestro preventivo, occorre accertare la sussistenza di un’alta probabilità di compromissione o di deterioramento significativo dei beni tutelati, in considerazione della natura e della durata nel tempo degli scarichi abusivi, Conformi, Cass 3 sez n. 15865 del 31.01.2017, depositata il 30.03.2017, Cass 3 sez n. 10515 del 27.10.2016, depositata il 03.03.2017. Fonte Suprema Corte di Cassazione    ...

Leggi di più

Bancario e Finanziario, ACF, Collegio, Arbitro per le controversie finanziarie, Roma, Decisione n. 88 del 25 ottobre 2017, sottoscrizione di quote di fondo immobiliare, accertamento di causa di nullità del contratto quadro ex artt. 23 TUF e 1418 c.c.

FATTO Nel ricorso, esaminato unitamente al reclamo e alla documentazione allegata, la ricorrente riferisce di avere sottoscritto nel mese di dicembre 1998 n. 21 quote di un fondo immobiliare di tipo chiuso collocate dall’ intermediario, per un controvalore di lire 214.200.000. Il valore di tali quote al 31 dicembre 2016 si sarebbe ridotto a € 34.422,57. La ricorrente lamenta che l’intermediario avrebbe agito in conflitto di interesse e che non le avrebbe fornito, al tempo, informazioni adeguate, in particolare con riferimento alla durata dell’investimento, che non sarebbe stata compatibile con la sua età e situazione familiare, entrambe note all’intermediario. Inoltre, la...

Leggi di più

Bancario e Finanziario, Mercati Obbligazionari Italiani, Obbligazioni Corporate, nuove funzionalità, punti di forza

MOT Il MOT nasce nel 1994 per agevolare l’accesso dell’investitore privato al mercato obbligazionario e per rendere più efficiente l’operatività degli investitori professionali offrendo loro un sistema di negoziazione elettronico e completamente automatizzato dalla fase di inserimento della proposta di negoziazione sino alla liquidazione del contratto eseguito. Il mercato MOT ha registrato una crescita costante, anche in virtù del sempre maggior numero di operatori collegati (direttamente o tramite interconnessione), tale da posizionarsi stabilmente al primo posto in Europa in termini di contratti e controvalore negoziato. ExtraMOT ExtraMOT, il sistema multilaterale di negoziazione, ha visto la luce nella seconda metà del 2009 per rispondere...

Leggi di più

M&A, Bancario e Finanziario, la trasformazione della società in una holding pura spiana la strada a possibili operazioni straordinarie

La trasformazione di Autogrill in una holding pura, dopo il conferimento effettivo dal prossimo 1 gennaio delle attività italiane, europee e dei servizi a tre nuove società ad hoc (accanto alla quarta, già esistente, Hms Host, che segue il business internazionale e del Nord America), spiana la strada a possibili operazioni straordinarie. Lo hanno sottolineato stamattina sia Mediobanca  Securities sia Banca Imi. In dettaglio il primo broker ha confermato il giudizio outperform con target price a 12,2 euro affermando: "Nulla è scontato, ma crediamo comunque che una società con funzioni soltanto di partecipazione potrebbe essere fusa più facilmente con un altro player", ha detto...

Leggi di più

Ambiente, Nasce l’Atlante italiano dell’economia circolare, Ministero Ambiente

Il 5 dicembre 2017, a Roma, è stato presentato l'Atlante italiano dell'economia circolare, una mappa interattiva in continuo aggiornamento, che raccoglie le esperienze italiane di economia circolare, al fine di renderle note e fruibili gratuitamente ai cittadini e di promuovere la collaborazione e la costruzione di filiere “circolari” tra attori economici che orientano la propria attività a principi di sostenibilità e circolarità. A ogni punto sulla mappa corrisponde una scheda che riassume storia e caratteristiche delle singole realtà. L’Atlante Italiano dell’Economia Circolare è una piattaforma web interattiva che censisce e racconta le esperienze delle realtà economiche e associative impegnate ad applicare,...

Leggi di più

Commercio Internazionale, Import – Export, Dual use, Prodotti tecnologici a duplice uso, Mise

BENI A DUPLICE USO Sono considerati beni e tecnologie duali quelli utilizzabili in applicazioni civili ma anche nella produzione, sviluppo e utilizzo di beni militari, si differenziano dai materiali d’armamento in quanto non sono appositamente progettati per uso militare (vedi Normativa). È necessario un efficace sistema di controllo delle esportazioni dei prodotti a duplice uso per assicurare il rispetto degli impegni e delle responsabilità internazionali presi dagli Stati, che hanno aderito ai regimi di controllo all’esportazione in particolare in materia di non proliferazione. L’esistenza di un sistema comune di norme e di politiche armonizzate nei controlli all’esportazione in tutti gli Stati membri...

Leggi di più

Procedure fallimentari, Durata ragionevole, Sentenza num. 23982_ 2017, Suprema Corte di Cassazione, standard della Corte europea dei diritti dell’uomo

Procedure fallimentari, Durata ragionevole del processo, Sentenza num. 23982_ 2017, Suprema Corte di Cassazione, Sez. Civile 2, pubblicazione del 12/10/2017 Linee essenziali dell'argomento In tema di equa riparazione per la violazione del termine di durata ragionevole del processo, a norma dell'art. 2, comma secondo, della legge n. 89 del 2001, la durata delle procedure fallimentari, secondo lo standard ricavabile dalle pronunce della Corte europea dei diritti dell'uomo, è di cinque anni nel caso di media complessità e, in ogni caso, per quelle notevolmente complesse - a causa del numero dei creditori, particolare natura o situazione giuridica dei beni da liquidare (partecipazioni societarie,...

Leggi di più

Competitività, Scatto di attrattività per le imprese italiane

Tecnologia, media e turismo. Punta su questi tre settori la bussola dell’attrattività delle imprese italiane. Lo rivela la classifi K Finance, partner equity markets di Borsa Italiana, sulla base dei bilanci (non consolidati) di oltre 49mila società suddivise 17 settori con il fermo immagine al 2016. Il primo risultato è un indice sintetico, dove più basso è il valore più alto è l’appeal. secondo ha tutta l’aria di una buona notizia: dopo la crisi e la «nuova normalità» le imprese italiane sono diventate più dinamiche, grazie a un mix tra congiuntura più favorevole, cambiamento culturale e incentivi. Tra tutti si mette in...

Leggi di più